Testo alternativo

Scuola Carlo Poerio

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Home

Divieto di introduzione e consumo di alimenti ad uso collettivo nella scuola

E-mail Stampa PDF

COMUNICAZIONE

Visto il Regolamento d’istituto e considerato che sono in forte aumento casi di bambini allergici o intolleranti a sostanze presenti negli alimenti,

Il Dirigente Scolastico previa consultazione del Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione, dispone il divieto assoluto di introdurre

dall’esterno alimenti a consumo collettivo al fine di evitare spiacevoli conseguenze.

 Non è consentito festeggiare nella scuola compleanni e ricorrenze che comportino consumo da parte degli alunni di alimenti prodotti

artigianalmente da genitori o esercenti attività commerciali.

Pertanto è severamente vietato introdurre e vendere cibi nella scuola, “bomboloni“ compresi .

Si dispone inoltre il divieto di distribuire e soprattutto vendere caramelle di qualsiasi tipologia.

L’insegnante, autorizzando la consumazione di alimenti e bevande in classe, si rende automaticamente

responsabile in termini di vigilanza sui danni che questi possono causare all’alunno, con conseguenze che

vanno dalla sanzione pecuniaria a quella penale, a seconda della gravità del caso.

Si prega quindi chiunque assistesse alla contravvenzione di quanto disposto, di segnalarlo tempestivamente,

in modo da consentire alla Dirigenza di attivarsi con severi provvedimenti disciplinari.

Si ricorda ancora una volta che nell’ottica della prevenzione e della sicurezza si invitano inoltre tutti i genitori

a segnalare tempestivamente in segreteria eventuali intolleranze e allergie dei loro figli.

La presente disposizione ha carattere permanente.Ringraziando per la consueta collaborazione.

IL DIRIGENTE SCOLASTICO

Napoli, 21 novembre 2016

Ultimo aggiornamento Lunedì 16 Ottobre 2017 18:39